Roma 20-06-2015

Isis

Allarme in Asia centrale: è la nuova frontiera dell'Isis

Il cuore dell'instabilità regionale resta l'Afghanistan

Allarme in Asia centrale: è la nuova frontiera dell'Isis

Roma, 20 giu. (askanews) - E' il cuore dell'Eurasia, parte di quell'"Heartland" identificata dalla geopolitica classica di Sir Halford Mackinder. Oggetto di contesa e conflitto eterno tra le grandi potenze: Russia, India, Cina, Gran Bretagna, più recentemente Stati uniti ci hanno perso uomini ed eserciti in un sanguinoso "Grande gioco" mai definitivamente vinto da nessuno dei giocatori. Ma oggi quella regione così cruciale, ponte tra Asia ed Europa e ricca di risorse energetiche, sta diventando la nuova frontiera dello Stato islamico, l'Isis o Daesh, come lo chiamano nel mondo arabo.
E' un pericolo di cui si parla sempre più spesso. I paesi che finiscono per "-stan" vivono un'ansia che porta i loro regimi, per lo più instaurati da presidenti-patriarchi autoritari e secolari, ad alzare il livello di guardia non solo contro i gruppi jihadisti tradizionalmente presenti nella regione, ma anche contro un terrorismo d'importazione oggi rappresentato dai militanti dell'Isis.
Il centro maggiore d'instabilità regionale continua a essere l'Afghanistan. Accanto alla tradizionale forza dei talebani e della rete di Haqqani, si profila un attivismo sempre più rumoroso dell'Isis. Il Pentagono, nei giorni scorsi, ha riconosciuto in un rapporto questa presenza, pur affermando che per i jihadisti così spietatamente efficaci in Siria e Iraq si tratta di una "fase iniziale d'esplorazione", nella quale stanno facendo "limitati sforzi di reclutamento".
Nella variegata flora del jihadismo centro-asiatico, tuttavia, non mancano possibili sponde all'Isis. Nella Valle di Fergana, per esempio, il Movimento islamico dell'Uzbekistan continua a essere una forza che, quanto meno in prospettiva, potrebbe avere una convergenza d'intenti con l'Isis. Mentre con i talebani afgani la situazione è molto più complicata. "L'Isis continuerà probabilmente a espandere la sua presenza in Afghanistan durante l'anno e competerà per rilevanza coi talebani e altri gruppi terroristici e insurrezionali presenti", ha spiegato il Dipartimento alla Difesa Usa.
Si tratta di una concorrenza che sembra in realtà aperta ostilità. Lo dimostra una lettera firmata Mullah Akhtar Mohammad Mansoor, il numero due dei talebani, che ha come destinatario il capo dell'Isis Abu Bakr al Baghdad ed è apparsa martedì sul sito internet dei talebani in lingua pashtun, urdu, arabo e dari: "L'Emirato islamico (cioè i talebani, ndr.) non considera la molteplicità dei ranghi della jihad come benefica né per la jihad, né per i musulmani", recita il documento. "La jihad contro gli americani e i loro alleati va condotta sotto una bandiera e una leadership", dice ancora il documento, nel quale l'esponente talebano annuncia anche che "per difendere le sue conquiste, l'Emirato islamico sarà costretto a reagire" all'Isis.
Questo nervosismo talebano va visto come un segnale di vivacità dell'Isis. Il generale John Campbell, comandante delle forze Nato in Afghanistan ha spiegato che, anche se non ancora operativi, combattenti jihadisti stanno affluendo nelle fila dell'Isis. Molti ex sostenitori talebani cambiano bandiera e aderiscono allo Stato islamico perché lo ritengono più efficace. Questo ha portato anche a frequenti scontri tra i due diversi conglomerati sunniti. Il comandante delle forze di frontiera del Tagikistan Rajabali Rakhmonali ha quantificato in 1.500 il numero degli ex talebani ed ex al Qaida che sono transitati nell'Isis, in particolare nella provincia di Kunduz, al confine con l'Afghanistan.
Proprio i regimi centro-asiatici sembrano essere quelli più consapevoli della minaccia incombente. Tutti innalzato i loro livelli di attenzione e repressione sui movimenti islamici, anche alla luce di un contesto internazionale che rischia di aprire autostrade all'avanzata jihadista. "Uno dei primi obiettivi è evitare la trasformazione della regione in un centro di confronto geopolitico tra potenze mondiali", ha spiegato oggi - secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Interfax - a una conferenza sulla sicurezza dei confini della Comunità degli stati indipendenti (Csi) il generale Sherali Khairulloyev, consigliere di sicurezza nazionale del presidente tagiko Emomali Rakhmon, uno dei più preoccupati e autoritari avversari dei movimenti islamisti. "La minaccia del terrorismo internazionale e le sue manifestazioni - ha continuato - aumentano giorno dopo giorno. I loro metodi si stanno trasformando e rafforzando. Le tensioni create dallo stabilirsi di un nuovo ordine mondiale stanno creando un'escalation".
Il generale, un ex ministro della difesa, ha espresso particolare preoccupazione sulla destabilizzazione iniziata ad aprile dell'Afghanistan settentrionale e nordoccidentale, che rischia di essere trascinato "nell'orbita delle ostilità condotte da combattenti terroristi". Ma la minaccia è più sottile e diffusa. "Gruppi radicalizzati di estremisti - ha precisato - stanno ponendo una seria minaccia ai paesi dell'Asia centrale. Cittadini di questi paesi si sono uniti a questi gruppi per combattere nel Medio Oriente e in Afghanistan e possono svolgere un ruolo cruciale nella destabilizzazione interna della regione dopo il loro ritorno".

TM News

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.prealpina.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà della Società Sev S.p.A. con sede legale in (21100) Varese, Viale Tamagno, 13, CF e P. IVA 00237060124 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano La Prealpina offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è la Società Sev S.p.A. con sede legale in (21100) Varese, Viale Tamagno, 13, CF e P. IVA 00237060124 ed il responsabile è il sig. Marcello Antonio.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento, anche attraverso l'indirizzo di posta elettronica risorse@prealpina.it, specificando il Vostro nome per intero ed il Vostro indirizzo e-mail.