VOLLEY 10-01-2016

VOLLEYIl presidente della Lega Femminile lancia una proposta epocale

«Donne, svolta: giochiamo alle 15»

Mauro Fabris vuole anticipare l’orario abituale della domenica: «La concorrenza del calcio non esiste più»

«Donne, svolta: giochiamo alle 15»

Una svolta epocale, sicuramente storica, tale da offrire nuove e più ampie prospettive ad un movimento già capace di catturare parecchie simpatie. Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Femminile, sceglie La Prealpina per lanciare la sua proposta: spostare dalle 18 alle 15 il canonico orario di inizio delle partite domenicali.

«Ho già informato il Cda e, prima ancora di promovere una ricerca di mercato, vorrei fare un sondaggio sentendo anche il parere dei vostri lettori, che sono tra i più assidui e più attenti sul volley. È giunto il momento che l’orario d’inizio venga anticipato. Paghiamo la monocultura calcistica per la quale solo alla fine della domenica del calcio si poteva cominciare a fare altro, ma da tempo non si gioca più solo la domenica, mentre per le famiglie e per il pubblico a cui noi guardiamo l’orario delle 18 è impegnativo, specie d’inverno. Dobbiamo levarci di torno questa sudditanza, spesso anche economica, perché in alcune realtà il calcio prosciuga tutte le risorse, e introdurre questa novità storica. Basta evitare le concomitanze tenendo conto dei calendari: va solo vinto il blocco mentale. Sono certo che avremmo più attenzione e più affluenza. Ho un altro anno di mandato, mi piacerebbe lasciare questo segno, al di là di quel che è già stato fatto».

Dalla proposta per il domani al tema di oggi: l’esperimento del Club Italia in A1 ha pagato dividendi altissimi visto quanto accaduto ad Ankara con la Nazionale di Bonitta...

«Siamo molto contenti, come Lega, di aver contribuito a questo disegno che l’anno scorso la Fipav ha finalmente strutturato in maniera diversa dal passato. Ci abbiamo creduto ma abbiamo anche dovuto convincere qualche club, mentre Busto è stato tra i primi ad aderire. Aver portato le ragazze azzurre prima in A2 e poi in A1 ha consentito una maturazione che è sotto gli occhi di tutti, a dimostrazione della ricchezza del nostro vivaio. È anche una lezione per i nostri club che devono investire di più nelle nostre ragazze. Però, non so se ripeteremo la cosa nella prossima annata perchè, come ci disse quando l’invitai a spiegare la scelta alle società, il c.t. lo vedeva come un’esperienza da fare nell’anno preolimpico. E devo dire che i risultati in questo senso gli stanno dando ragione».

Dunque, si va nella linea Fipav di avere un’italiana in più in campo?

«Da tre anni facciamo resistenza, perché è evidente che in tal caso lieviterebbero i costi. Però, io ho giocato anche la mia rielezione sul tema del Club Italia: la ma convinzione, di allora e ancor più di oggi, è che possa attirare diverse e nuove attenzioni sul campionato, specie dopo quanto visto in Tv in questi giorni. È un elemento di ricchezza del campionato. Però dobbiamo cercare di compensare i tempi delle Nazionali e i tempi dei club, e qui proprio non ci siamo: sei mesi sono troppo pochi per giustificare gli investimenti dei nostri sponsor. E adesso sono sei mesi meno la pausa per le qualificazioni olimpiche. Davvero non so come faremo a incastrare le date di playoff e finale scudetto visti i prossimi impegni azzurri a Tokyo...».

Fronte Fipav: oggi l’obiettivo principale è organizzare eventi...

«L’ho sempre detto, attirando le ire della Fipav e del suo presidente: penso abbia il potenziale di una macchina da guerra ma che non venga sfruttata, ad esempio in tema di marketing. Ma sono deluso soprattutto dal mancato rapporto costruttivo con i club attorno al tema delle Nazionali. Abbiamo fatto dei sacrifici, vedi l’ammissione del Club Italia, ci saremmo aspettati un rapporto più stretto tra staff azzurro e società. Invece siamo a compartimenti stagni: vedi quanto capitato nei giorni scorsi che ha fatto infuriare Novara, informata solo dalla stessa Bonifacio dell’infortunio di Chirichella. C’è un atteggiamento autoreferenziale e autoincensante: i numeri sono tanta roba ma da soli non bastano. Gli eventi? A livello internazionale si continuano ad organizzare manifestazioni per fare cassa, ma il colmo è che gli Europei non abbiano qualificato per le Olimpiadi, mentre la World Cup sì. Sarà mica normale? Domina il dio denaro: i nostri club per partecipare alle coppe devono pagare diritti alla Cev e si vedono imporre persino il modello delle radioline degli arbitri, che costa il doppio di quello in uso da noi. È il motivo per cui, al di fuori della Champions, le nostre squadre non partecipano alle competizioni continentali. Si sceglie giustamente di investire sul campionato italiano per dare ai nostri sponsor l’opportunità di vedere che i loro investimenti hanno un ritorno in termini di immagine. Pretendere che un imprenditore investa per poi avere solo 6 mesi di visibilità è una follia. Fivb e Cev non lo capiscono, mentre la Fipav, che è brava a portare a casa i Mondiali, non riesce a difenderci rispetto al tema campionato».

LVF Tv: flop o successo?

«Sta andando bene, ma dalla prossima annata sarà tutto diverso. I club unitamente al proprio abbonamento potranno offrire l’abbonamento alla web tv magari per vedere solo la propria squadra. Puntiamo ad un ritorno economico, l’obiettivo è l’autoproduzione da parte dei club per poter poi vendere il prodotto alle Tv internazionali».

Torna Volley Land: la Lega femminile sarà assente?

«No, abbiamo appena firmato l’intesa per cui Montichiari e Club Italia giocheranno una partita al Forum».

Antonio Triveri

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.prealpina.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà della Società Sev S.p.A. con sede legale in (21100) Varese, Viale Tamagno, 13, CF e P. IVA 00237060124 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano La Prealpina offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è la Società Sev S.p.A. con sede legale in (21100) Varese, Viale Tamagno, 13, CF e P. IVA 00237060124 ed il responsabile è il sig. Marcello Antonio.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento, anche attraverso l'indirizzo di posta elettronica risorse@prealpina.it, specificando il Vostro nome per intero ed il Vostro indirizzo e-mail.